AVARIE 60S
AVARIE 60S
Containership – 18.01.2007 - POSIZIONE:English Channel, South-West of England - L’INCIDENTE:incagliatasi durante una veramente forte tempesta, ha cominciato ad imbarcare acqua in sala macchine a causa di una falla. Rimorchiatori inglesi e francesi hanno cercato di rimorchiare la nave in qualche vicino porto ma durante l’operazione la nave si é quasi rovesciata e quindi è stata spinta in terra dai marosi. Molti container sono caduti in mare arenandosi sulle spiagge. Inquinamento del mare. Nel maggio 2007 l’ultimo dei 2.199 containers è stato scaricato dalla società olandese di salvataggio Smit Salvage. Durante i tentativi di giugno e luglio 1997 di rimettere a galla la nave i danni sono risultati molto più gravi di quanto previsto, e quindi la società di salvataggio decise di spezzare la nave in due con gli esplosivi per poter poi rimuovere il relitto. Nell’ agosto 2007 la MSC NAPOLI fu rimorchiata a Belfast, Ireland, per essere definitivamente demolita, nel medesimo cantiere dove era stato costruito il TITANIC. Il costo del recupero della nave ammontò a circa 70 milioni di euro. La medesima nave, quando portava il nome CMA CGM NORMANDIE, si era incagliato nel 2001 a piena velocità ed a pieno carico su una barriera corallina vicino a Singapore.
AVARIE 60S
AVARIE 60T
AVARIE 60T
Containership – 18.01.2007 - POSIZIONE:English Channel, South-West of England - L’INCIDENTE:incagliatasi durante una veramente forte tempesta, ha cominciato ad imbarcare acqua in sala macchine a causa di una falla. Rimorchiatori inglesi e francesi hanno cercato di rimorchiare la nave in qualche vicino porto ma durante l’operazione la nave si é quasi rovesciata e quindi è stata spinta in terra dai marosi. Molti container sono caduti in mare arenandosi sulle spiagge. Inquinamento del mare. Nel maggio 2007 l’ultimo dei 2.199 containers è stato scaricato dalla società olandese di salvataggio Smit Salvage. Durante i tentativi di giugno e luglio 1997 di rimettere a galla la nave i danni sono risultati molto più gravi di quanto previsto, e quindi la società di salvataggio decise di spezzare la nave in due con gli esplosivi per poter poi rimuovere il relitto. Nell’ agosto 2007 la MSC NAPOLI fu rimorchiata a Belfast, Ireland, per essere definitivamente demolita, nel medesimo cantiere dove era stato costruito il TITANIC. Il costo del recupero della nave ammontò a circa 70 milioni di euro. La medesima nave, quando portava il nome CMA CGM NORMANDIE, si era incagliato nel 2001 a piena velocità ed a pieno carico su una barriera corallina vicino a Singapore.
AVARIE 60T
AVARIE 61A
AVARIE 61A
Containerships – 09.12.2004 - POSIZIONE: Hong Kong, China - L’INCIDENTE: la HYUNDAI ADVANCE era in rotta da Shenzhen a Singapore, mentre la MSC ILONA arrivava da Shanghai con destinazione Shenzhen. La HYUNDAI ADVANCE urtava la MSC ILONA e circa 625.000 litri di carburante si sono riversati in mare provocando un inquinamento di 25 x 16 km di mare. La HYUNDAI ADVANCE ha cercato di allontanarsi dal luogo della collisione ma é stata fermata da motovedette della marina militare cinese.
AVARIE 61A
AVARIE 62A
AVARIE 62A
Containership – 11.1997 - POSIZIONE: Isole Azzorre, Oceano Atlantico - L’INCIDENTE: la nave si é spezzata in due durante una tempesta. La parte prodiera è affondata, quella poppiera è rimasta a galla ed è stata rimorchiata verso le Isole Canarie. Subito dopo l’incidente alcune fonti ne hanno attribuito la colpa all’ufficiale italiano di guardia che avrebbe virato in piena velocità contro onde molto alte, ma una inchiesta conclusa nel 2005 ha attribuito la responsabilità della frattura alle saldature delle lamiere allorché la nave era stata allungata.
AVARIE 62A
AVARIE 62B
AVARIE 62B
Containership – 11.1997 - POSIZIONE: Isole Azzorre, Oceano Atlantico - L’INCIDENTE: la nave si é spezzata in due durante una tempesta. La parte prodiera è affondata, quella poppiera è rimasta a galla ed è stata rimorchiata verso le Isole Canarie. Subito dopo l’incidente alcune fonti ne hanno attribuito la colpa all’ufficiale italiano di guardia che avrebbe virato in piena velocità contro onde molto alte, ma una inchiesta conclusa nel 2005 ha attribuito la responsabilità della frattura alle saldature delle lamiere allorché la nave era stata allungata.
AVARIE 62B
AVARIE 63A
AVARIE 63A
Containership - 02.2005 - POSIZIONE: Ain Oktor, Tunisia - L’INCIDENTE: incaglio ed inquinamento del mare per fuoriuscita di olio combustibile.
AVARIE 63A
AVARIE 63B
AVARIE 63B
Containership - 02.2005 - POSIZIONE: Ain Oktor, Tunisia - L’INCIDENTE: incaglio ed inquinamento del mare per fuoriuscita di olio combustibile.
AVARIE 63B
AVARIE 63C
AVARIE 63C
Containership - 02.2005 - POSIZIONE: Ain Oktor, Tunisia - L’INCIDENTE: incaglio ed inquinamento del mare per fuoriuscita di olio combustibile.
AVARIE 63C
AVARIE 63D
AVARIE 63D
Containership - 02.2005 - POSIZIONE: Ain Oktor, Tunisia - L’INCIDENTE: incaglio ed inquinamento del mare per fuoriuscita di olio combustibile.
AVARIE 63D
AVARIE 63E
AVARIE 63E
Containership - 02.2005 - POSIZIONE: Ain Oktor, Tunisia - L’INCIDENTE: incaglio ed inquinamento del mare per fuoriuscita di olio combustibile.
AVARIE 63E
AVARIE 64A
AVARIE 64A
Containership - POSIZIONE: USA - L’INCIDENTE: la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 64A
AVARIE 64B
AVARIE 64B
Containership - POSIZIONE: USA - L’INCIDENTE: la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 64B
AVARIE 64C
AVARIE 64C
Containership - POSIZIONE: USA - L’INCIDENTE: la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 64C
AVARIE 64D
AVARIE 64D
Containership - 19.09.2007 - POSIZIONE:ECT Delta DDN, Rotterdam, NL - L’INCIDENTE:la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 64D
AVARIE 65A
AVARIE 65A
Containerships – 20.07.2003 @ 02.12 - POSIZIONE: Westerschelde River (Netherlands) vicino ad Antwerp, Belgium – L’INCIDENTE: collisione avvenuta di notte, probabilmente per avaria al timone della PELICAN I, la cui sala macchina si è allagata per una falla, e pilota e comandante hanno portato la nave ad incagliare per evitarne l’affondamento . La PELIKAN I è stata poi riparata in Cantiere a Vlissigen (Flushing), Netherlands
AVARIE 65A
AVARIE 66A
AVARIE 66A
Containership - 19.09.2007 - POSIZIONE:ECT Delta DDN, Rotterdam, NL - L’INCIDENTE:la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 66A
AVARIE 66B
AVARIE 66B
Containership - 19.09.2007 - POSIZIONE:ECT Delta DDN, Rotterdam, NL - L’INCIDENTE:la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 66B
AVARIE 66C
AVARIE 66C
Containership - 19.09.2007 - POSIZIONE:ECT Delta DDN, Rotterdam, NL - L’INCIDENTE:la nave é stata spinta contro la banchina a causa di fortissimo vento.
AVARIE 66C
AVARIE 67A
AVARIE 67A
Containership - 03.08.2003 /28.08.2003 - POSIZIONE: all’ancora ad Yantian, China - L’INCIDENTE: un container contenente IMO 5.2/UN 3105 (organic perioxide) ha preso fuoco mentre la nave attende l’ormeggio a Yantian. L’equipaggio é immediatamente intervenuto per spegnerlo ed ha avuto l’aiuto di rimorchiatori. Nessun ferito. L’origine è una non corretta informazione sul contenuto del container da parte del proprietario della merce.
AVARIE 67A
AVARIE 67B
AVARIE 67B
Containership - 03.08.2003 /28.08.2003 - POSIZIONE: all’ancora ad Yantian, China - L’INCIDENTE: un container contenente IMO 5.2/UN 3105 (organic perioxide) ha preso fuoco mentre la nave attende l’ormeggio a Yantian. L’equipaggio é immediatamente intervenuto per spegnerlo ed ha avuto l’aiuto di rimorchiatori. Nessun ferito. L’origine è una non corretta informazione sul contenuto del container da parte del proprietario della merce.
AVARIE 67B
 
 
Powered by Phoca Gallery