Abbazia (1912)
Abbazia (1912)
Passeggeri/cargo – Costruita dal cantiere Lloyd Austriaco, Trieste, con il nome ABBAZIA, bandiera austriaca, per Lloyd Austriaco, Trieste, Austria – Varata 11.1911, completata 01.1912, GRT 3.819, DWT 4.550, lpp 105.0 mt., Lo 13.3 mt., 1 motrice triplice espansione, 12.5 nodi – 1919: ABBAZIA, per Lloyd Triestino, Trieste – 1937: ABBAZIA, per Adriatica SA di Nav., Venezia – 1956: ABBAZIA, per Ameritalia Soc. di Nav. SpA, Trieste – 11.1958: demolita a Trieste (CN Sidermar)
Abbazia (1912)
Abbazia (1912)
Abbazia (1912)
Passeggeri/cargo – Costruuita dal cantiere Lloyd Austriaco, Trieste, con il nome ABBAZIA, bandiera austriaca, per Lloyd Austriaco, Trieste, Austria – Varata 11.1911, completata 01.1912, GRT 3.819, DWT 4.550, lpp 105.0 mt., Lo 13.3 mt., 1 motrice triplice espansione, 12.5 nodi – 1919: ABBAZIA, per Lloyd Triestino, Trieste – 1937: ABBAZIA, per Adriatica SA di Nv., Venezia – 1956: ABBAZIA, per Ameritalia Soc. di Nav. SpA, Trieste – 11.1958: demolita a Trieste (CN Sidermar)
Abbazia (1912)
Abbazia (1912)
Abbazia (1912)
Passeggeri/cargo – Costruita dal cantiere Lloyd Austriaco, Trieste, con il nome ABBAZIA, bandiera austriaca, per Lloyd Austriaco, Trieste, Austria – Varata 11.1911, completata 01.1912, GRT 3.819, DWT 4.550, lpp 105.0 mt., Lo 13.3 mt., 1 motrice triplice espansione, 12.5 nodi – 1919: ABBAZIA, per Lloyd Triestino, Trieste – 1937: ABBAZIA, per Adriatica SA di Nav., Venezia – 1956: ABBAZIA, per Ameritalia Soc. di Nav. SpA, Trieste – 11.1958: demolita a Trieste (CN Sidermar)
Abbazia (1912)
Acapulco 1961 (ex Nassau 1951)
Acapulco 1961 (ex Nassau 1951)
Passeggeri - Costruita dal cantiere Armstrong, Withworth & Co., High Walker, UK, con il nome MONGOLIA, per la P & O Line, bandiera inglese ; Varata 08.1922, completata 04.1923, 16.504 GRT, Lpp 168.1 mt., Lo 21.9 mt., 2 gruppi turboriduttori, 16.0 nodi ; 1938: RIMUTAKA, in charter a New Zealand S.S. Co. ; 1950: EUROPA, per Incres Line ; 1951: NASSAU, a Caribbean Cruising ; 1961: ACAPULCO, per Cia.Nav. Turistica Mexicana, modernizzata e trasformata da Fairfield, Glasgow, per crociere dal Messico, ; 1963: in disarmo ; 12.1964: demolita a Sakai - Negli anni ’50, trasformata in nave da crociere, operava dagli USA ai Carabi, gli equipaggi erano italiani e gestiti da Scerni, Genova.
Acapulco 1961 (ex Nassau 1951)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. Viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. Ta e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. Re a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. Orchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. Orchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E. A largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri ; Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi ; Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT ; 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere ; 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.orchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olandese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1946)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1947)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olandese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (ex Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Passeggeri – Costruita dal cantiere De Schelde. Vlissigen, Olanda, con il nome WILLEM RUYS, bandiera olamdese, per il Rotterdamsche Lloyd - Impostata 01.1939, varata 01.1946, per motivi bellici completata 11.1947. GRT 21.119, DWT 3.936, Lft 1912.4 mt., Lpp 176.6 mt., Lo 25.1 mt., 2 diesel, 23.0 nodi – Durante l’occupazione germanica dell’Olanda lo scafo fu ripetutamente sabotato per ritardarne il completamento - 1959: ristrutturata, 23.114 GRT – 1965: ACHILLE LAURO, ristrutturata a Palermo, GRT 23.629, messa in linea con l’Australia, poi trasformata in nave da crociere – 30.11.1994: in rotta Genova/Durban ha un gravissimo incendio con 2 vittime in pos. 8.00N/52.20, spentolo, la nave viene rimorchiata e mentre a rimorchio affonda la largo della Somalia in pos. 7.14N/51.50E.
Achille Lauro 1965 (qui Willem Ruys 1947)
Adria 1936 (ex Ferencz Ferdinand 1914)
Adria 1936 (ex Ferencz Ferdinand 1914)
Passeggeri/cargo ; Costruita dal cantiere Clyde SB & E. Co., Port Glasgow, UK, con il nome FERENCZ FERDINAND, bandiera austriaca, per Adria Magyar Kiralyi Tengerhajozasi RT, Fiume ; Varata 12.1913, completata 05.1914, GRT 3.539, Lpp 102.1 mt., Lo 14.1 mt., 1 quadruplice epsansione, 13.5 nodi ; 1921: ADRIA, per Adria Navigazione SA, Fiume ; 1924: passa a Lloyd Triestino SA, Trieste - 1935: PILSNA ; 1936: ADRIA, in linea per Mar Rosso e AOI ; 13.02.1941: dirottato a Bombay dagli inglesi, catturato, dato in gestione alla British Steam Navigation Co., Mombasa ; 1942: HMS Adria, incorporata nella Royal Navy - 1944: HMS GOMBROON, trasferita a Hormuz come nave appoggio nel Golfo Persico ; 1946: in disarmo - 04.1947: radiata e demolita.
Adria 1936 (ex Ferencz Ferdinand 1914)
Adriatico (1931)
Adriatico (1931)
Passeggeri/cargo- Costruita da Cantieri Riuniti Adriatico, Monfalcone, con il nome ADRIATICO, bandiera italiana, per Puglia SA di Nav., Bari – Varata 04.1931, completata 06.1931, GRT 1.976, Lpp 81.5 mt., Lo 12.3 mt., 2 diesel da 3.300 CV, 2 eliche, 14.0 nodi – Max. passeggeri in cabina: 72 - 1932: ADRIATICO, per Cia Adriatica di Nav. SA, Bari – 1937: ADRIATICO, per Adriatica SA di Nav., Bari – 01.12.1941: in rotta da Argostoli a Begnhazi viene affondata a cannonate dall’utiltà “HMS Aurora 56 miglia a nord di Benghazi. (Unità della serie di sette navi gemelle costruite da CRDA denominate “Tipo Brioni” e predisposte per essere eventualmente armate in tempo di guerra, con i nomi: Adriatico, Barletta, Brindisi, Brioni, Zara, Lero, Monte Gargano)
Adriatico (1931)
Aegusa 1896 (poi Erin 1898)
Aegusa 1896 (poi Erin 1898)
Yacht – Costruito dal cantiere Scott Shipbuilding & Engineering Co., Greenock, UK, con il nome AEGUSA, per il Conte Florio, armatore della Florio Soc Italiana di Nav., Palermo, bandiera italiana, con equipaggio siciliano – Completato 1896, GRT 1.242, Lft 257.7 ft., Lo 31.6 ft., Pescaggio, 18.5 ft., 1 motrice triplice espansione 2.500 HP, 15.5 nodi – 1898: ERIN, per Sir Thomas Lipton, che lo utilizzó come temder per il suo yacht Shamrock – 1914: all\'inizio del conflitto Sir Lipton lo diede alla Croce Rossa partecipando egli stesso alle missioni – 07.1915: HMS AETUSA per la Royal Navy ed utilizzato come pattugliatore ausliario nel Mediterraneo – 28.04.1916: urta una mina fuori Malta ed affonda con la perdita di sei vite.
Aegusa 1896 (poi Erin 1898)
Africa 1952 (poi Protea 1976)
Africa 1952 (poi Protea 1976)
Passeggeri ; Cargo - Costruita da Cantieri Riuniti Adriatico, Monfalcone, con il nome AFRICA, bandiera italiana, per Lloyd Triestino, per la linea Italia/Sud Africa – Varata 01.1951, completata 02.1952, GRT 11.434, DWT 4.912, Lft 159.4 mt., Lpp 144.8 mt., Lo 20.8 mt., 2 diesel complessivi 16.100 CVa, 2 eliche, 19.5 nodi, 148 passeggeri in 1a classe, 252 in classe cabina, 84 in classe turistica, equipaggio 215 marittimi – 1960: 148 passeggeri in 1° classe, 298 in classe turistica - 1976: PROTEA, per Lloyd Triestino, poiché il precedente nome è assegnato ad una portacontainer sempre del Lloyd Triestino – 1980: venduta a Superwinston Enterprises Inc., Panama, per essere trasformata in nave da crociera e viene avviata a Hong Kong per lavori, ma invece prosegue per Kaohsiung – 05.1980: demolita a Kaohsiung.
Africa 1952 (poi Protea 1976)
 
 
Powered by Phoca Gallery